Film 2019


s20191008a

MARTEDÌ 8 OTTOBRE
Sala cinematografica Patronato Leone XIII
ore 20.45
MANASLU
BERG DER SEELEN
di Gerald Salmina - Austria, 2018 (100’)
 
L’idea del film si basa sulla storia della vita di Hans Kammerlander, i suoi successi più significativi e le sue tragedie. Il trionfo che lo ha reso famoso in tutto il mondo è la più veloce salita alla vetta dell’Everest in 16 ore e 40 minuti nel 1996, seguita dalla prima discesa con gli sci dalla montagna più alta del mondo. L’episodio più doloroso, nel 1991 al Manaslu in Nepal, dove perse tragicamente due dei suoi migliori amici. Nell’autunno 2017, Kammerlander e il suo compagno Stephan Keck tornano al Manaslu per scalare la vetta alta 8163 metri e poi scendere lungo una nuova via con gli sci. Dopo 26 anni, questa salita non rappresenta per Kammerlander solo una sfida, ma lo obbliga a  confrontarsi con la tragedia del 1991, che non è ancora riuscito a superare. Biografia di uno dei più grandi alpinisti del nostro tempo, con filmati d’archivio e l’aiuto di attori nelle diverse sequenze ricostruite.

GERALD SALMINA Ex atleta, ha una passione per la natura e per gli esseri umani capaci di superare i propri limiti. Ha vinto premi in tutto il mondo come il Romy per il documentario per Streif - One Hell Of A Ride, presentato al Trento Film Festival 2016, e il Gran Premio della Giuria dell’X-Dance Film Festival e il Gran Premio del Fort Lauderdale International Film Festival per Mount St. Elias.
s20191015aMARTEDÌ 15 OTTOBRE
Sala cinematografica Patronato Leone XIII
ore 20.45
AARON DUROGATI
PLAYING WITH THE INVISIBLE
di Matteo Vettorel, Damiano Levati - Italia, 2018 (30’)
 
Alcune cose non possono essere evitate, l’importante è avere la capacità di rimettere insieme i pezzi e continuare. Ogni odissea ha bisogno del suo mare: è nella solitudine luminosa dell’autunno nelle Dolomiti che Aaron Durogati, formidabile pilota e autentico esteta del volo, affronta il suo personale viaggio per imparare a rialzarsi. Una storia intima e potente sulla fragilità e la resilienza umana, per riscoprire il volo come gesto puro e autentica espressione di sé.
 
MATTEO VETTOREL Feltrino, classe 1979, è CEO e co-fondatore di Storyteller Labs. Coltiva da sempre le sue passioni, che sono anche il suo lavoro: la montagna, la scoperta, l’economia ed il raccontare emozioni.
 
s20191015b 
 PARASOL PEAK
di Johannes Aitzetmüller - Austria, 2018 (30’)
 
Pioniere dell’hang, strumento conosciuto anche con il nome di handpan, il talentuoso musicista Manu Delago ha realizzato un film unico e stupefacente, in cui guida un ensemble composto da sette musicisti in una spedizione
sulle Alpi. Durante la salita, il gruppo esegue un repertorio di composizioni inedite, a diverse altitudini.

JOHANNES AITZETMÜLLER è un produttore, regista, direttore della fotografia e filmmaker basato in Austria. Il suo lavoro si concentra su attività outdoor, sport estremi, avventure e spedizioni. Dopo il successo di Heimschnee, il suo video innovativo Balloonskiing è stato proiettato al BANFF festival. Lavora come produttore e regista per diversi film nazionali e internazionali.
 
s20191015c

HORS PISTE
di Léo Brunel, Loris Cavalier, Camille Jalabert, Oscar Malet - Francia, 2018 (6’)
 
In questo film d’animazione i due migliori soccorritori alpini della regione sono pronti per una nuova missione. Nonostante la loro professionalità e determinazione, le cose non andranno come previsto...

LÉO BRUNEL, LORIS CAVALIER, CAMILLE JALABERT e OSCAR MALET Sono ex studenti dell’École Des Nouvelles Images (ENSI) di Avignone, Francia. Si sono diplomati con il cortometraggio Hors Piste.

s20191022a
MARTEDÌ 22 OTTOBRE
Sala cinematografica Patronato Leone XIII
ore 20.45
THIS MOUNTAIN LIFE
di Grant Baldwin - Canada, 2018 (78’)
 
Affascinanti e minacciose allo stesso tempo, le Coast Mountains del British Columbia ispirano da secoli artisti ed esploratori. La maggior parte di noi raramente si avventura in ambienti così selvaggi, come fanno invece Martina Halik e la madre Tania, tentando una traversata di 2300 km dal Canada verso l’Alaska. Alla loro avventura si intrecciano ritratti di altri che hanno scelto questo stile di vita: un gruppo di suore che abitano in un monastero di montagna, un fotografo sopravvissuto a una valanga, un alpinista appassionato, un artista della neve, una coppia che ha vissuto isolata in montagna per circa 50 anni.
This Mountain Life è un ritratto affascinante e profondo della passione dell’uomo per la montagna, sullo sfondo mozzafiato delle cime del British Columbia.

GRANT BALDWIN è un regista, fotografo, montatore e compositore con base a Vancouver. I suoi lavori sono messi in onda su Knowledge, CBC, National Film Board, ESPN e BBC. Tra i film premiati, il suo primo documentario The Clean Bin Project e Just Eat It: A Food Waste Story, vincitore di tre Leo Awards, numerosi premi in altri festival e che ha raggiunto il secondo posto nella classifica dei documentari più visti su iTunes negli Stati Uniti.
s20191029aMARTEDÌ 29 OTTOBRE
Sala cinematografica Patronato Leone XIII
ore 20.45
SUTT’U PICU RU SULI
di Fabrizio Antonioli - Italia, 2018 (41’)
 
La storia dell’alpinismo siciliano dagli anni ’30, con i primi itinerari aperti da Maraini e Soldà, ad oggi. Il film utilizza un testo narrato, interviste tra gli altri a Maraini, Gogna, Merizzi e Oviglia, riprese da drone, e una fiction con un finale
a sorpresa. Le immagini spaziano tra i maggiori gruppi montuosi della Sicilia, compresi i crateri dell’Etna. Dedicato al prof. Sebastiano Tusa, archeologo e Assessore alla cultura della Regione Sicilia, scomparso nell’incidente aereo in Etiopia del 10 marzo 2019.

FABRIZIO ANTONIOLI Giornalista e fotografo, laureato in Geologia, si occupa presso ENEA di variazioni del livello del mare. Ha pubblicato numerosi lavori scientifici su riviste internazionali, tra cui Nature. Socio CAI dal 1974, Istruttore Nazionale di Alpinismo, già membro della Scuola Centrale di alpinismo, attuale Direttore Scuola Alpinismo a Palermo, ha aperto vie in Sicilia, Sardegna, Gran Sasso.

s20191029b

ALIENTO
di Ulises Fierro - Messico, 2018 (17’)
 
Paura, respirazione, movimento, presenza: il film osserva Margarita Cardoso nella sua scalata di una delle più belle e tecnicamente difficili vie di arrampicata sportiva a Los Dinamos, Città del Messico.
 
ULISES FIERRO Regista di documentari da più di dieci anni, è interessato ad approfondire e ricercare in modo sensibile e creativo ciò che ci definisce, la cultura popolare, il corpo umano con le sue forme e possibilità, così come il nostro rapporto conflittuale con l’ambiente e la dicotomia natura/essere umano.

s20191029c

ROLLY
di Pietro Bagnara - Italia, 2019 (16’)
 
La parete Sud della Marmolada ha segnato la vita e l’evoluzione alpinistica di Rolando Larcher: lo scalatore trentino arrivò per la prima volta in cima alla Sud a soli 19 anni, nel 1985. Da allora ha continuato ad aprire nuove linee in tutto il mondo. L’ultima via su questa parete, la “Scacciadiavoli”, con passaggi di difficoltà 8a+/8b. Il film è un ritratto inedito e inaspettato di una leggenda dell’alpinismo italiano che ha scelto ancora una volta l’imponente parete della Marmolada
come palcoscenico della propria vita.

PIETRO BAGNARA nasce a Genova e qui si laurea in Lettere Moderne. Negli anni ’90 inizia a praticare l’arrampicata, attività che lo porta a viaggiare e scalare pareti di montagne in tutto il mondo. Nel 2000 si trasferisce a Milano dove si diploma all’Istituto Italiano di Fotografia. Fondatore della casa di produzione OpenCircle dedicata all’ambiente e alle attività all’aperto, vive attualmente a Isera.

 slide2019